Premi speciali GGG 2020, il bolognese Grandi sul podio

18 Novembre 2020


 

Assegnati per il terzo anno consecutivo i riconoscimenti all’interno del Gruppo Giudici Gare con il sondaggio online riservato proprio agli ufficiali di gara di tutta Italia.

Partecipazione sempre in ascesa, con 2.839 i voti pervenuti.

“I dati testimoniano la voglia di partecipazione nel Gruppo Giudici Gare, che dà prova di essere un elemento molto vivo nel sistema atletica. In questa stagione non facile il GGG ha reagito bene, dimostrando capacità di adattamento alle nuove norme, e ha funzionato l’aggiornamento continuo, con circolari esplicative per i protocolli. L’attività svolta in Italia, apprezzata in campo internazionale, è stata particolarmente intensa anche a livello regionale, arricchita da tante iniziative online come i webinar. Il gruppo si sta ringiovanendo, ma dobbiamo continuare a lavorare anche per trovare un’identità unitaria, al di là delle differenze locali” ha dichiarato su fidal.it il fiduciario nazionale Luca Verrascina, emiliano d’adozione.

Grandi argento nella categoria “Migliore performance”
Nella categoria “Migliore performance” piazza d’onore per un giudice della nostra regione: il bolognese Massimo Grandi, giudice nazionale no stadia e ufficiale tecnico organizzativo nazionale settore pista nonchè misuratore a livello internazionale.Per la cronaca, vittoria di categoria al lombardo Dario Giombelli e bronzo per Stefania Micheli.

Nella categoria “Miglior giudice emergente” vittoria del bolzanino Mattia Praloran; nella categoria categoria “Attività regionale” successo per la lombarda Milena Corradini e nella categoria “Fair play” primo posto all’ufficiale della Basilicata, Rodolfo Leo.

I precedenti riconoscimenti si affiancano al premio “Gianni Orsini” attribuito ogni anno dalla Commissione Tecnica Nazionale a un giudice che rappresenta gli ideali di correttezza, vinto quest’anno dal pugliese Gianni Misino.

Fra i rappresentanti del GGG della nostra regione partecipanti al concorso segnaliamo anche il piacentino Leopoldo Fornaroli, la ferrarese Cinzia Grassani e il faentino Luciano Placci.



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate