Le star al Golden Gala: “Incantati da Firenze”

09 Giugno 2021

Parlano Cheptegei, Hassan e Asher-Smith alla vigilia. L’ugandese: “Raramente in un posto così bello”. L’olandese: “Piena di entusiasmo nei 1500”. La britannica: “Firenze importante verso Tokyo”

 

Il Salone dei Cinquecento, il signore dei cinquemila. È vigilia di Golden Gala Pietro Mennea per il primatista del mondo Joshua Cheptegei, padrone dei 5000 metri (e dei 10.000), uomo più atteso di una super gara di mezzofondo che si annuncia spettacolare domani sera all’Asics Firenze Marathon Stadium di Firenze. La conferenza stampa a Palazzo Vecchio, cuore di Firenze, riunisce le stelle mondiali dell’atletica, sicure protagoniste della terza tappa della Wanda Diamond League: oltre all’ugandese, tra le statue di Michelangelo e i capolavori del Vasari, brillano l’olandese Sifan Hassan, doppio oro mondiale (1500 e 10.000), primatista del mondo per due giorni nella distanza più lunga (ieri superata dall’etiope Gidey), e la campionessa del mondo dei 200 Dina Asher-Smith (Gran Bretagna). In platea, il presidente della FIDAL Stefano Mei e l’assessore allo sport del Comune di Firenze Cosimo Guccione.

DOWNLOAD (pdf) - IL PROGRAMMA UFFICIALE DEL GOLDEN GALA

CLICCA QUI - LE STARTLISTS DEL GOLDEN GALA PIETRO MENNEA DI FIRENZE

LE FOTO (di Francesca Grana/FIDAL)

Cheptegei è incantato dalle meraviglie di Firenze: “Raramente sono stato in un posto così bello - le sue parole - Sono qui con grande energia, slancio emotivo e fisico, e spero che le condizioni consentano un ottimo tempo. Il record del meeting (12:46.53 di Kipchoge nel 2004)? Sì, è in pericolo, con una buona organizzazione si può provare a batterlo”. A chi chiede del norvegese Jakob Ingebrigtsen, tra gli avversari di domani, Cheptegei risponde così: “Conosco i suoi risultati, è temibile, ci ha fatto vedere qualcosa di unico”. E sulle nuove scarpe iper tecnologiche: “Non riesco a dire quanti secondi permettano di guadagnare, dipende da atleta ad atleta, ma sono favorevole alle innovazioni”.

Hassan e il suo record flash, durato soltanto 48 ore o poco più (29:06.82): “Possono esserci campioni che vanno più forti di me - osserva - li rispetto perché so quanto lavoro duro ci sia. Domenica sono stata euforica ma questo non deve farmi accontentare”. All’ombra di Fiesole darà il massimo sui 1500 metri, specialità di cui è campionessa del mondo (oltre al titolo di Doha sui 10.000), primatista europea (3:51.95) e primatista del Golden Gala con il 3:56.22 dell’edizione 2017: “Mi sento piena di entusiasmo, cerco di sfruttare questa occasione e in ogni caso mi divertirò. Tra le avversarie tengo d’occhio Laura Muir, una grandissima atleta, non è mai facile competere con lei”. Anche con l’olandese, inevitabili le domande sulle scarpe hi-tech: “Ci aiutano certamente ma ritengo che bisogna essere positivi di fronte alle nuove tecnologie”.

Laureata in storia, Dina Asher-Smith è estasiata da Palazzo Vecchio: “Sono onorata di essere in un Salone così importante, guardo in alto e mi sorprendo - commenta la britannica - Mi sono preparata bene e spero in ottimi tempi anche qui a Firenze”. Intanto ha accelerato nei 100 metri, 10.92 domenica a Hengelo: “Il 10.63 di Fraser-Pryce è un super risultato, sicuramente cercherò di contrastarla. Ora devo togliere un po’ di ruggine di dosso per arrivare ai Giochi olimpici nella migliore condizione possibile”. 

DIRETTA TV - Due ore di diretta televisiva per l’edizione 2021 del Golden Gala Pietro Mennea: sarà Rai 3 a trasmettere le sfide della terza tappa della Wanda Diamond League, giovedì 10 giugno dalle ore 20 alle 22.

naz.orl.

VIDEO | LA CONFERENZA STAMPA DEL GOLDEN GALA PIETRO MENNEA

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate

 GOLDEN GALA