Sibilio in finale, in tre per il titolo di Rising Star

05 Ottobre 2021

L’azzurro due volte finalista olimpico fa il pieno di voti sui social nel sondaggio della European Athletics: in corsa come astro nascente d’Europa insieme al francese Zhoya e allo sloveno Ceh

 

In finale. Come alle Olimpiadi di Tokyo, dov’è entrato per due volte tra i migliori otto, nei surreali 400 ostacoli del record del mondo di Warholm, e con la staffetta 4x400 che ha polverizzato il record italiano dopo trentacinque anni. O come a Tallinn dove ha battuto tutti i rivali, conquistando l’oro europeo under 23. L’eccellente stagione di Alessandro Sibilio si arricchisce di una nuova perla: è nella shortlist dei tre candidati per il titolo di Men’s Rising Star, astro nascente d’Europa, che sarà assegnato nella serata di gala del 16 ottobre a Losanna (Svizzera), durante la cerimonia dei Golden Tracks della European Athletics. L’azzurro delle Fiamme Gialle, napoletano, talento giovanile che dopo alcune stagioni difficili è finalmente diventato una realtà europea e mondiale degli ostacoli, ha incassato migliaia di voti nel sondaggio online lanciato dalla EA e adesso è ufficialmente sul podio. In corsa sono rimasti in tre: Sibilio è in nomination insieme al francese campione del mondo ed europeo U20 dei 110hs Sasha Zhoya e al finalista olimpico e campione europeo U23 del disco Kristjan Ceh (Slovenia). A decretare il vincitore saranno anche le preferenze espresse dalle federazioni, dalla stampa internazionale e da una giuria selezionata dalla European Athletics. L’atleta allenato da Gianpaolo Ciappa è sceso quest’anno a un formidabile 47.93 nei 400hs, scalando le liste italiane di sempre fino al secondo posto, alle spalle del campione del mondo 1999 Fabrizio Mori (47.54). Al femminile, la “rising star” sarà scelta tra l’olandese bronzo olimpico dei 400hs Femke Bol, la mezzofondista britannica Keely Hodgkinson, argento negli 800 a Tokyo e campionessa europea indoor, e la sprinter irlandese Rhasidat Adeleke, oro agli Europei U20 di Tallinn nei 100 e nei 200 metri.

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate